Progetto Mindfulness alla scuola primaria di Montegrosso

Mindfulness


Articolo di Daniela Branda, foto di Margherita Colombo Gabri

Anche quest'anno, dopo il successo dell'anno scorso, la Mindfulness  ritorna tra i banchi di scuola nella Primaria "G. Marconi" di Montegrosso d'Asti, grazie al sostegno finanziario dei Comuni di Montegrosso d'Asti e Montaldo Scarampi. 

Con il nome di Progetto Gaia, progetto patrocinato dall'Unesco, e approvato dal Ministero delle Politiche Sociali, per il secondo anno consecutivo la Meditazione è stata oggetto di sperimentazione per i bambini delle classi I° II° III° IV° V° guidati dall'insegnante di Yoga e Counselor Beppe Parodi. Il programma di quest'anno è stato in gran parte dedicato alla sperimentazione delle emozioni e al loro riconoscimento. Si è "giocato" con le emozioni come rabbia, tristezza, gioia, paura facendo capire che sono degli stati emozionali passeggeri e che al di sotto di questi c'è sempre uno sottofondo di presenza, consapevolezza e pace a cui possiamo sempre attingere se impariamo a respirare, a sentire il proprio corpo e a rilassarci. Essere consapevoli delle proprie emozioni, riconoscerle, ed essere anche in grado di lasciarle andare, fa sì che i bambini siano più comprensivi nei confronti di loro stessi e dei loro compagni, diminuendo così la conflittualità e imparando a convivere in modo più consapevole e  tollerante. Si è cercato di imparare che "l'altro sono io", che tutti possiamo essere in balìa di emozioni o pensieri negativi ma che non dobbiamo per forza identificarci e creare conflitti. Conoscere se stessi è l'obiettivo della Mindfulness: conoscendo se stessi si conoscono anche gli altri, si cresce con una consapevolezza sempre più globale che guarda alla società, all'ambiente e all'intero pianeta come ad una unità a cui tutti apparteniamo e di cui tutti siamo responsabili. 


Informazioni aggiuntive