"Informi@moci": gli alunni della "F. Carretto" incontrano la Polizia Postale

 I partecipanti all'incontro

Testo di Monica Vajra; foto di Maria Papagni

Lunedì 29 gennaio gli Assistenti Capo Claudio Turetta e Giovanni Migliardi della sezione

della Polizia Postale di Asti hanno incontrato gli alunni della Scuola Media “Filippo Carretto” di Montegrosso per una lezione informativa per la prevenzione dei rischi connessi alla navigazione nel web. Questo momento formativo e di riflessione sull’esigenza di un utilizzo responsabile della rete si colloca all’interno dell’azione coordinata di Polizia di Stato, MIUR, Associazione Mani colorate, ASL di Asti e CSV. Il tutto trova espressione nel progetto “Informi@moci, di cui è referente il Prof. Baldovino e per la nostra scuola le professoresse Lucia Torre (referente per il bullismo) e Maria Papagni (responsabile con la Professoressa Antonella Mondo del progetto “Il sindaco della scuola”).

Dopo un accenno alla nascita di Internet negli anni della Guerra Fredda e alla sua diffusione, Claudio Turetta ha proposto ai ragazzi una riflessione su vantaggi e svantaggi legati al web, grande opportunità ma mero strumento.
L’Assistente Capo della Polizia Postale ha quindi affrontato argomenti più tecnici: malware, botnet e zombie, phishing, sicurezza dei sistemi di pagamento online e delle password.
La proiezione di brevi video ha poi avviato la discussione guidata su tematiche particolarmente legate al mondo dei teenagers: l’uso responsabile dei social networks, il furto d’identità e l’adescamento di minori.

Gli Assistenti Capo della Polizia Postale con alcuni membri del CCR

L’incontro si è chiuso con preziosi consigli della Polizia Postale per contrastare il fenomeno del bullismo. E’ stata l’occasione per presentare ai relatori i membri del CCR (Consiglio Comunale dei Ragazzi), impegnati nell’azione di prevenzione (la nostra è una realtà felice!) del fenomeno.

Informazioni aggiuntive