Attività Media Mombercelli

Articoli relativi ai progetti della Scuola Media di Mombercelli.

FESTA DELL'ALBERO 2016

FESTA DELL’ALBERO 2016 alla SCUOLA ZANDRINO

di Gabriele Buoso (3B) e  Kenza Sahere (3A)

Al centro, i partecipanti alla festa. In alto a sinistra, le professoresse Mazzetti e Ferraris. Nelle altre foto, alcuni momenti significativi della festa.

La scuola secondaria C. Zandrino di Mombercelli, il giorno 22 novembre 2016 ha proposto alle scuole primarie di Agliano, Castelnuovo Calcea, Cortiglione e Mombercelli, un’attività didattica in occasione della Festa dell’Albero. I bambini delle classi quinte della scuola primarie, accompagnati dalle loro insegnanti, hanno trascorso con le classi 3A e 3B una mattinata scolastica indimenticabile con  l’obiettivo di conoscere la scuola media e le sue proposte educative.

I ragazzi delle classi terze si sono impegnati molto per rendere significativa questa esperienza  sottolineando  l’importanza degli alberi  per la nostra vita, per le nostre tradizioni; in particolare quest’anno hanno focalizzato la loro attenzione  sulla tradizione dell’Albero della Cuccagna.  Dopo aver effettuato alcune ricerche sulla storia locale, hanno scoperto che la tradizione di posizionare un albero nella piazza del paese per le feste è stata per molti anni una consuetudine, e ha sempre attratto molte persone che si cimentavano nella “scalata dell’albero” per portarsi a casa i ricchi premi.

La mattinata  è stata onorata dalla presenza della Dirigente Scolastica Prof.ssa Emanuela  Tartaglino, dei parroci di Mombercelli e di Agliano e del  vice sindaco di Mombercelli.

L’attività è iniziata alle ore 9.00 del mattino, quando i bambini sono arrivati nella palestra della Zandrino e sono stati divisi in vari gruppi; a ogni gruppo è stato assegnato un simbolo identificativo del gruppo (scacciapensieri, bottoni, note musicali, batuffoli, dolcetti e caramelle).

 Gli alunni delle classi terze hanno dato vita a due letture animate: la leggenda della nascita dell’Albero della Cuccagna e un racconto tratto dalla biografia di Don Bosco.  Dopo una merenda tutti  insieme, i ragazzi hanno fatto alcuni giochi tra i quali il Ciclo-tappo e il Gioco della Settimana.

La mattinata si è conclusa con l’albero di melograno,  simbolo di amicizia,  che sarà piantumato nel prato della scuola e con  la consegna di un frutto di melagrana che contiene al suo interno messaggi di felicità,amicizia, a ricordo della bella mattinata trascorsa insieme.

ZANDRINO D'AUTUNNO

 

Zandrino d’Autunno

Bilancio delle attività del mese di novembre presso la secondaria di I grado C.Zandrino di Mombercelli

 

di Susanna Mazzetti

Alunni della Zandrino alla festa del tartufo 2016

Dopo aver chiuso il mese di ottobre con la festa del Tartufo, che ci ha portati nella piazza del paese con gli oggetti preparati in collaborazione con le docenti di artistica, il mese di novembre è iniziato con un pomeriggio dedicato alla solidarietà. Invitati dal Comune e dalla Croce Verde abbiamo preso parte all’inaugurazione del defibrillatore che è stato posizionato sotto i portici del Comune, un luogo accessibile a tutti; durante la serata ci è stato anche comunicato che  un defibrillatore si trova a scuola nei locali della palestra.


Le autorità all'inaugurazione del defibrillatore










Alunni alla inaugurazione del defibrillatore









 



Abbiamo proseguito  con la Partecipazione alla Celebrazione del IV Novembre ; non  è stata solo una presenza di un gruppo di ragazzi, ma di tutti gli alunni della scuola, che hanno preparato per l’occasione le letture per la funzione religiosa e l’Inno Nazionale per la celebrazione  civile. La mattinata ha visto la presenza in piazza delle autorità civili, militari e religiose e si è conclusa con una bella colazione offerta dal Comune e dalla Proloco a coronamento della collaborazione costante e continua tra gli enti presenti sul territorio e la scuola, elemento altamente qualificante per il percorso formativo degli alunni.

Il Sindaco e alcuni alunni della Zandrino


Alunni alla celebrazione del 4 novembre

 


Le proposte formative continueranno  con la FESTA dell’ALBERO,  che sarà la prima attività proposta nell’ambito della continuità tra le scuole primarie e  la scuola secondaria .



Partecipazione all’incontro VIVERE L’UNESCO

 

Partecipazione all’incontro VIVERE L’UNESCO

Sabato 1° ottobre, a Canelli,  nel  salone della Cassa di Risparmio di Asti,  alcuni alunni delle classi terze insieme alle  insegnanti  Bera Graziella,Ferraris Adele e Mazzetti Susanna,,   hanno partecipato all’incontro “Vivere l’UNESCO”, un’ occasione per presentare tutti i lavori realizzati  nell’anno scolastico 2015/16 per promuovere e valorizzare   il territorio.

L’incontro è stato aperto dal sindaco di Canelli Marco Gabusi, a seguire sono intervenuti la Dott.ssa  Annalisa Conti, vice- presidente dell’Associazione Paesaggi vitivinicoli e il  Presidente dott. Roberto Cerrato.  Successivamente le scuole hanno presentato i loro progetti con relazioni , produzioni multimediali e letture. Noi abbiamo proposto una carrellata dei lavori svolti , dalle immagini della  Camminata Unesco, attraverso i sentieri dei comuni di Mombercelli, Castelnuovo Calcea e Vinchio, alle ricerche sul matrimonio di un tempo e  per concludere  la proiezione del Teatro delle ombre,  liberamente tratto dal libro “la Vigna” di Luigi Monticone. Successivamente  II prof.Renato Grimaldi, direttore del Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione  e il prof. Lorenzo Denicolai “Cinedumedia” dell’Università di Torino, sono intervenuti con riflessioni e proposte didattiche . La manifestazione è stata curata e presentata dalla professoressa  Laurana Lajolo,  Presidente dell’Associazione culturale Davide Lajolo.

L’intenso pomeriggio di lavoro si è concluso con molti apprezzamenti da parte dei professori Grimaldi e Denicolai.

Questo incontro è stato un momento di aggregazione ed unità tra  noi ragazzi della Zandrino e una significativa possibilità  di confronto con le esperienze delle   altre scuole presenti sul territorio, che hanno aderito all’ampio progetto in merito alle “Pratiche educative di valorizzazione e di fruizione del patrimonio Unesco.

 

Pagliarino Agnese  3a

Gir@idee 2016 – Scuole e Territorio

conferenzieri al Gir@idee 2016

a cura di Graziella Bera

Sabato 4 giugno si è svolta la quattordicesima edizione del Gir@idee presso il cortile della Scuola Media C.Zandrino di Mombercelli.

Come ogni anno erano presenti alla manifestazione le tre scuole del paese, promotrici dell’iniziativa in collaborazione con il Comune e la Proloco e le scuole dei paesi limitrofi come Agliano, Castelnuovo Calcea, Montegrosso e Vigliano, tutte appartenenti allo stesso Istituto Comprensivo che raggruppa i plessi della Valtiglione.

unità cinofile al Gir@idee 2016A fianco alle scuole significativa è stata la presenza delle Associazioni che operano sul territorio come il gruppo Alpini, la Croce verde di Mombercelli, la Protezione Civile di Isola, l’Associazione cinofila Sirio di Asti, il gruppo dell’Oratorio e della Polisportiva, l’Avis sezione di Mombercelli e un gruppo musicale del paese. A caratterizzare la manifestazione di quest’anno è stata la collaborazione con l’Associazione culturale Davide Lajolo in merito allo studio dell’ambiente naturale e antropico delle nostre colline, riconosciute recentemente “patrimonio dell’umanità”. Dopo i saluti della Dirigente scolastica , dottoressa Emanuela Tartaglino, e del Sindaco, professor Luigi Torchiano, durante la conferenza stampa sono intervenuti come relatori la dottoressa Laurana Laiolo, il dottor Cerrato Roberto, direttore dell’Associazione Paesaggi Vitivinicoli Langhe-Roero Monferrato, in merito alle “buone pratiche per tutelare e valorizzare l’architettura delle colline vitate e le tradizioni”.

allestimenti al gir@idee 2016Terminato il momento ufficiale della manifestazione, il pomeriggio è proseguito con varie esibizioni di canto e di ballo dei bimbi della scuola Primaria, con momenti di teatro e di proiezioni dei ragazzi della scuola media e con dimostrazioni di carattere sportivo come pattinaggio, calcio, pallavolo e taekwondo. A conclusione della giornata tutti hanno potuto assaporare i piatti proposti dalla Proloco e si è creato così un vero e proprio momento conviviale di “famiglia”. La manifestazione si è conclusa con una piacevole passeggiata nei pressi della scuola e un suggestivo falò.

Informazioni aggiuntive