LA TRINCEA DEI PENSIERI 1918-2018

 

 foto d'insieme

testo di Susanna Mazzetti, foto di Emanuela Verri e Enzo Doglione

L'attività proposta si inserisce nelle celebrazioni della Grande Guerra 1918-2018 per ricordare, raccontare e celebrare.

La scuola secondaria di I grado “C.Zandrino” di Mombercelli, nell'ambito delle celebrazioni, ha ricostruito una porzione di trincea per dare corpo e vita ad un luogo simbolo della Grande Guerra, che possa aiutare a riflettere sul dramma umano e per creare un ponte tra le generazioni: quella dei ragazzi di oggi e quella dei giovani del 1900 che hanno sofferto e vissuto momenti drammatici.

 

le portatrici carniche

 La ricostruzione della trincea è stata il più fedele possibile a quella reale. Per preparare i ragazzi a questo momento le insegnanti di italiano e storia (professoresse Mazzetti, Verri e Doglione) hanno proposto alle loro classi un percorso di studio della prima guerra mondiale, dalla macrostoria  alle microstorie fatte dagli uomini e dalla donne. Infatti, attraverso l’analisi guidata di documenti storici (lettere, cartoline postali discorsi dell’epoca..) gli alunni hanno approfondito diverse tematiche diventata poi oggetto di letture drammatizzate. I quadretti rievocavano momenti di vita in trincea: dall’alpino con il suo mulo , le portatrici carniche, la distribuzione del rancio, la figura del cappellano militare e la censura.

Il progetto è stato ideato dalle professoresse Mazzetti e Ferraris. Alla manifestazione hanno preso parte le autorità civili e militari dell’unione collinare, a sottolinearne ulteriormente l’importanza. 

il fotografo e alpino  Isaia

Durante la giornata di inaugurazione uno speciale intervento è stato fatto, su invito della professoressa Doglione, dall’alpino-fotografo Enzo Isaia, che ha portato la testimonianza della vita militare con più di cento fotografie che ha ‘raccontato’ ai ragazzi trascinandoli in una riflessione su un’esperienza di vita vera. Gli alunni hanno partecipato alle attività con attenzione , alternando momenti di riflessione ad altri di entusiasmo.

Informazioni aggiuntive