Sabato 16 dicembre 2017: Open School alla Zandrino di Mombercelli

laboratorio di arte all'open school

testo di Filomena Amodeo e Simonetta Doglione, foto di Filomena Amodeo ed Enzo Doglione

Come oramai è consuetudine, la scuola secondaria Zandrino di Mombercelli apre le sue porte al sabato pomeriggio per accogliere gli alunni dell’ultimo anno delle primarie ed i loro genitori, intrattenendoli e divertendoli con una grande varietà di attività laboratoriali, organizzate e gestite dai docenti e dagli alunni della scuola.

 

Anche quest’anno la disponibilità e la partecipazione degli alunni della Zandrino è stata lodevole: con serietà e impegno hanno accompagnato e illustrato ai numerosi bambini delle primarie le varie attività. Molto gradita è stata anche la presenza delle istituzioni nelle persone della DS dott.ssa Emanuela Tartaglino e del sindaco di Mombercelli prof. Ivan Ferrero.

laboratorio scientifico-matematico all'open school

Ogni aula dell’istituto ha ospitato uno o più laboratori. Al pian terreno i bambini di quinta hanno potuto intraprendere un piccolo viaggio nel mondo delle scienze e dei numeri: osservare degli esperimenti sull’elettricità, il magnetismo  e le onde acustiche, oppure guardare i microorganismi dello stagno al microscopio ottico; infine, cimentarsi in tanti quiz e indovinelli sulle misure, le illusioni ottiche, la raccolta differenziata, le caratteristiche del territorio, gli oggetti misteriosi in una scatola (in palio tante deliziose caramelle!)… oppure realizzare graziosi bigliettini con antiche numerazioni o cercare il proprio equilibrio estetico imitando Mondriaan.

Al primo piano, quest’anno è stato inaugurato il nuovo laboratorio di ascolto, con accoglienti decorazioni alle pareti  e musica rilassante. Nelle varie aule i bambini di quinta hanno potuto ammirare gli originalissimi alberi di Natale, gli oggetti realizzati dagli studenti di seconda utilizzando materiale di recupero e hanno affrontato piccole sfide in inglese sul riciclo dei materiali; nell’aula di artistica si sono cimentati nella composizione di graziose testoline di renna, alberelli di Natale, candeline, angioletti… e hanno disegnato e decorato palline natalizie nel tecno-lab. Sempre al primo piano hanno avuto un primo approccio con i mandàla, si sono divertiti a colorarli e hanno giocato per scoprire la propria personalità; hanno anche ascoltato  e cantato canzoni natalizie in inglese e francese e guardato i cartoni Disney in lingua originale, facendo inoltre giochi divertenti in lingua; gli appassionati di giochi linguistici hanno risolto simpatici cruciverba e rebus. E’ stato inoltre proposto un laboratorio di geografia per far riflettere sulla dimensione europea del cibo che mangiamo attraverso attività ludiche.

Molto gettonata è stata anche la palestra, dove sono stati organizzate mini partite di badminton.

Infine, com’è tradizione, tutti si sono rifocillati con una buonissima e caldissima cioccolata calda offerta dall’associazione Momber-c’è, e con bibite e tanti ghiotti dolci natalizi messi a disposizione dalla scuola.

Informazioni aggiuntive