MARTEDI 28 NOVEMBRE 2017: FESTA DELL'ALBERO

I sindaci, la DS, don Franco e il prof. Romagnolo alla festa dell'albero

Testo degli alunni di terza B, supervisione della prof.ssa Anna Maria Triberti; foto di Filippo Romagnolo.

Martedì 28 Novembre 2017 presso la scuola secondaria di 1° grado “C. Zandrino” di Mombercelli si è tenuta la festa dell’albero, essa è finalizzata all’accoglienza dei bambini che frequentano le scuole primarie di AglianoT., Castelnuovo C. e Mombercelli.

È stata organizzata dagli alunni delle classi 3°A e 3°B con la supervisione e con l’aiuto del professore Romagnolo e delle professoresse Ferraris, Gianoglio, Marino e Triberti.

Il tema di quest’ anno è stato “l’albero della scienza”. É stato piacevole e divertente accogliere i numerosi bambini, i quali hanno avuto l’opportunità non solo di vedere la loro futura scuola, ma è stato dato loro anche la possibilità  di poter fare nuove e significative esperienze e di interagire con i ragazzi più grandi.

Solo 3 anni fa anche noi eravamo stati accolti dagli alunni delle classi terze e ora è toccato a noi accogliere quegli allievi, che il prossimo anno prenderanno il nostro posto.

La mattinata è stata molto intensa e ricca di attività coinvolgenti.

Dopo l’arrivo dei bambini il professore Romagnolo ha spiegato loro il perché dell’albero della scienza ed ha illustrato il programma della giornata. Successivamente con l’utilizzo di slide sono stati presentati, dagli speaker, la vita e le scoperte più importanti dei vari personaggi scientifici che abbiamo scelto per il nostro albero: Newton, Galileo Galilei, Ipazia, Lorenz, Marie Curie e Einstein.

In seguito sono stati  preparati e realizzati dagli alunni della classe 3°B sei esperimenti scientifici.

Alunni di terza media durante un esprimento

Divertenti e istruttive sono state le varie scenette rappresentate dagli alunni della classe 3°A, riguardanti le scoperte più significative dei personaggi scientifici presi in esame.

A questo punto c’è stato l’intervento dei sindaci di Mombercelli e di Agliano T., del nostro sindaco dei ragazzi e della dirigente dell’istituto.

Piacevoli e divertenti sono stati anche i giochi di magia eseguiti da un nostro compagno della classe 3°B; il quale grazie alla sua bravura, ha saputo coinvolgere in modo attivo tutti i bambini e anche le maestre.  

Successivamente tutti ci siamo diretti verso il salone-mensa, dove abbiamo consumato una ricca e abbondante colazione.

foto di gruppo

A conclusione della mattinata abbiamo piantumato due alberi nel prato adiacente alla nostra scuola. Tale gesto sta a simboleggiare il ricordo di due classi, che stanno terminando il loro percorso scolastico.

Informazioni aggiuntive