PROGETTO STEADYCAM

PROGETTO STEADYCAM

Anche quest'anno scolastico il nostro istituto ha aderito a corsi di formazione sull'uso critico e consapevole dei nuovi Media (Internet, Cellulari, Videogiochi), organizzati dal Centro di documentazione audiovisiva Steadycam. I percorsi prevedevano due giornate formative iniziali per i docenti, la realizzazione di unità didattiche in classe e un incontro finale per i docenti.

Siti utili per i genitori:
http://www.generazioniconnesse.it/.
GENERAZIONI CONNESSE nasce per promuovere un uso sicuro e responsabile di Internet e dei Nuovi Media da parte dei più giovani. E’ un progetto coordinato dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) e co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Connecting Europe Facility (CEF) Telecom.

http://www.pegi.info/it/ Il sistema PEGI fornisce ai genitori e a chi si occupa di minori raccomandazioni dettagliate sull’adeguatezza del contenuto di un gioco a una particolare età, sotto forma di etichette di classificazione in base all’età e descrittori di contenuto posti sulla confezione dei giochi. Il sito dà anche utili consigli su come gestire la fruizione dei videogiochi.

http://www.progettosteadycam.it/welcome.lasso Il Centro di documentazione audiovisiva Steadycam, è un servizio pubblico gratuito e non ha fini di lucro; è attivo dal 2000 e rappresenta un riferimento riconosciuto a livello regionale nell’ambito del monitoraggio della comunicazione televisiva e audiovisiva rispetto al target adolescenziale e giovanile.

Le classi e i docenti coinvolti sono stati i seguenti:

Primarie di Mongardino, classe V con la maestra Bertolino (la “veterana” del progetto);

Primarie di Agliano, classe V con la maestra Ferretto;

Secondarie di I grado di Mombercelli, classi IA e IB, con le professoresse Amodeo e Papagni;

Secondarie di I grado di Montegrosso, classe IIA con la professoressa Bruno.

Le attività sono state molto coinvolgenti sia per le docenti che per gli alunni. Quest'anno, nella sede di Mongardino è inoltre stato organizzato un incontro di sensibilizzazione e informazione per i genitori dei ragazzi coinvolti nel progetto. Lo scorso anno l'incontro si era tenuto a Montegrosso.

Informazioni aggiuntive