Piccole mani creano

Laboratorio di arte

Articolo e foto di Daniela Branda


Prendono forma tra le piccole mani degli alunni delle classi 1° e 2° della Scuola Primaria "G. Marconi" oggetti artistici, frutto della creatività e della fantasia dei bambini, opportunamente stimolati dall'esperta Nadia Ghia, arte-terapeuta che li ha guidati nell'espressione artistica, utilizzando l'argilla come materiale da lavorare e trasformare in opera d'arte.

 

lavorare la creta

 Il blocco di argilla viene impastato e modellato dai piccoli artigiani.

 modellare la creta

Plasmato l'oggetto, si passa alla seconda fase di pittura con i pigmenti ed infine si procede alla cottura nell'apposito forno.

 

La lavorazione dell'argilla, materiale povero e duttile, risale ai tempi antichi, precede gli alfabeti ed anticipa la pittura e la scultura. Questa lavorazione riporta ad un gesto arcaico ed esercita sugli alunni una profonda attrazione.           L’atto creativo del modellare, impastare, imprimere il proprio segno sulla terra comporta un impegno “fisico” e intellettuale che rende attivi e consapevoli delle proprie capacità. Il processo di produzione ed il prodotto finale sono dunque espressione artistica di sé e contribuiscono alla crescita ed alla formazione della personalità del bambino.

 



Informazioni aggiuntive